Salviamo il paesaggio italiano

▇ Si è costituito sabato 29 ottobre il «Forum italiano dei movimenti per la terra e per il paesaggio», la rete di tutte le associazioni, grandi e piccole, che si battono per difendere il territorio italiano dall'invasione del cemento e da brutture d'ogni genere. L'assemblea di fondazione — sul modello vincente del Forum per l'acqua — s'è svolta nel parco urbano «Fabrizio De André» lungo il Naviglio di Cassinetta di Lugagnano. Nelle sale di Villa Negri, prevista inizialmente come luogo dell'incontro, non c'era spazio sufficiente per ospitare tutti i partecipanti.
La cittadina dell'hinterland milanese con poco meno di 2000 abitanti è stata il primo comune d'Italia «a zero consumo di suolo», dove non si possono costruire nuove abitazioni ma si può recuperare solo l'esistente. «Niente più cemento nelle aree agricole», ha proposto sette anni fa il sindaco Domenico Finiguerra ai propri concittadini. Che hanno apprezzato, gli hanno rinnovato il secondo mandato e si sono caricati sulle spalle un piccolo aumento delle tasse comunali pur di rinunciare ai famosi «oneri di urbanizzazione», il cavallo di Troia di costruttori e speculatori per piegare le amministrazioni comunali ai loro disegni e interessi, la carota data ai sindaci per bastonare i suoli agricoli sopravvissuti.

(Foto Quirinale)  Aperta da un messaggio del presidente della Repubblica Giorgio Napolitano, l'assemblea condotta da Alessandro Mortarino, coordinatore nazionale del Movimento «Stop al consumo di territorio", è stata molto partecipata, con delegazioni di 17 regioni. In 500 hanno assistito, in piedi, per tre ore, agli interventi di molti comitati locali e, fra gli altri, del direttore di Altreconomia Pietro Raitano, del presidente onorario del Fai (Fondo ambiente italiano) Giulia Maria Crespi, di Maria Teresa Roli di Italia Nostra, e del fondatore di Slow Food Carlo Petrini.
Il sito di tutto questo bel lavoro — fatto e, sopratutto, ancora da fare — è: http://www.salviamoilpaesaggio.it/
In questo video, alcune delle voci raccolte in presa diretta da Marco Tasso di wwwc6tv.


(lunedì 31 ottobre 2011) 

Nessun commento:

Posta un commento