Sorella Acqua

▇ LA CERCHIAMO PERSINO NELLO SPAZIO come sicuro indizio di vita, ma in Italia ne perdiamo per strada più della metà. Le riserve dei nostri ghiacciai intanto si svuotano, e le campagne tornano nella morsa della siccità. Per di più la inquiniamo da decenni e finiremo per pagarla sempre più cara. Pensiamo a un paradosso davvero inquietante: l’acqua che mangiamo potrebbe farci patire presto la sete. 

Parte da queste osservazioni il mio reportage di 70 minuti fra le acque d’Italia. Sotto i riflettori delle telecamere di Speciale Tg1 i mutamenti climatici e l’aumento delle tariffe, la dispersione di reti idriche fatiscenti, l’uso dei satelliti per irrigare meglio consumando meno e i conflitti sull’acqua, tra turismo e agricoltura, tra centraline idroelettriche e deflusso minimo vitale dei fiumi. Una risorsa così preziosa da poterla ribattezzare oramai H2Oro.

Un viaggio dalla Sicilia al Friuli, dagli invasi del Gran Paradiso al Delta del Po, dalla mancata depurazione delle acque reflue con le multe europee in arrivo, ai pesci transessuali generati dagli ormoni scaricati nei nostri fiumi, fra esperti qualificati e protagonisti di primo piano. Con un bilancio di amministratori locali e comitati di cittadini a sei anni dal referendum del 2011 per l’acqua pubblica vinto dai promotori col 95% di Sì. 

Le analisi del climatologo e divulgatore scientifico Luca Mercalli sul dimezzamento dei ghiacciai alpini nell’ultimo secolo, del giurista Ugo Mattei sul diritto costituzionale ai beni comuni, della sociologa ed economista Saskia Sassen sulla logica “estrattiva” del mercato globale, del top manager della Coca Cola Gregory Koch sulla “depredazione” delle risorse locali, della ricercatrice Francesca Greco sull’acqua virtuale, e una riflessione inedita di Papa Francesco sul diritto umano all’acqua.

Nel link che segue il documentario integrale trasmesso domenica 2 luglio su Rai 1. Buona visione a chi non l’ha visto in onda.

Speciale Tg1


(sabato 15 luglio 2017)



Nessun commento:

Posta un commento