Heri dicebamus. Dunque, dove eravamo rimasti...

Da ieri siamo quasi tutti nuovamente liberi. Davvero? Videolettera del coronavirus

[⏱ 00:35 di lettura, 3:50 di ascolto] 
▇ Il primo caffè al bar, il quasi abbraccio sfiorando i gomiti di un amico, le forbici del parrucchiere sui capelli. E tanti piccoli altri gesti cui abbiamo rinunciato per settanta giorni. Torna il rumore del traffico, e tornano anche i gas di scarico. Tutto finito? Non proprio. Ci siamo rimessi in moto. Con qualche ammaccatura, ma lo abbiamo fatto tutti. Chi più, chi meno. Abbiamo riassaporato un po’ più di libertà.

Ora, se avete tre minuti e cinquanta secondi, riascoltate questa videolettera. L’ha scritta all’inizio della pandemia il ...coronavirus. Buona visione e buon ascolto.


■ (martedì 19 maggio 2020)


1 commento: